QUELLI DEL '24

Per sorridere un po'

Andare in basso

Per sorridere un po'

Messaggio  luca.latina il Ven Feb 24, 2012 8:52 pm

bene o male abbiamo tutti la stessa eta', anno piu' anno meno.

Ricordate!?


Ciao a tutti.

1.
L'urlo di Tardelli ai mondiali di Spagna '82 e l'adrenalina che comincia a
scorrerti nelle vene.

2.
Il Ciao, il Si, il Bravo, il Boxer, il College, il VMC e il mitico Garelli 3
marce.

3.
Gli album di figurine Panini e la soddisfazione di avere ottomila doppioni e
soprattutto gli scudetti e la "coppa campioni" che nessuno aveva perché ne
avevano stampate tre in tutta Italia.

4.
Terence Hill in "Continuavano a chiamarlo Trinita' " quando estrae la
rivoltella e da' gli schiaffi al giocatore di Poker e Bud Spencer che
gli dice "..........E sbrigati!"

5.
Non andare a scuola facendo finta di avere la febbre.

5 / Bis

Giocare a nascondino d'estate e imboscarsi con le bambine nei posti più introvabili e limonare per 20 minuti di fila, mentre tutti ti cercano..

6.
I cornflakes, il Nesquik e la colazione con l'OrzoBimbo.

7.
Pippi Calzelunghe con la scimmietta e il cavallo a pois

7 / bis

Disegnare la pista per le macchinine con il gesso, e giocare con le mitiche macchinine ! ( Marco V. )

8.
I Lego ( e l'odio per i Playmobil )

9.
Il cubo di Rubrik ( mai risolto ).

10.
La pelata d'oro dei Rockets e le voci che uno di loro era morto
a causa del colore "velenoso" che si davano in testa.

11.
Le piste delle macchinine radiocomandate Polistyl e finire
fuori pista perché si andava sempre a manetta.

12.
Il gioco della bottiglia alle feste delle medie.

13.
I manuali delle Giovani Marmotte ( che non servivano a nulla ).

14.
I giochi che si facevano a scuola : primo in classifica Tris,
poi Battaglia Navale, Parole Nomi Cose, Dire Fare Baciare Lettere e
Testamento.

15.
Le sudate quando il prof estraeva il numero da interrogare
e la Hola quando non eri tu il prescelto !

16.
Le gite in pullman e sedersi nell'ultima fila e fare casino.

17.
La Nutella (soprattutto se mangiata senza pane).

18.
La sigla della trasmissione "Avventure" con l'immagine della
telecamera e la mitica canzone di Joe Cocker.

19.
L'Olandesina, Mariarosa, Calimero e tutti i cartoni delle pubblicità ma
senza
dimenticare anche i pupazzetti Caballero e Carmencita del caffè Paulista e
la Linea della Lagostina.

20.
Renzo Arbore, Endy Luotto e le Sorelle Bandiera nella mitica trasmissione
"L'Altra domenica".

21.
Trovare 10.000 lire (quando c'erano le lire ) in una tasca
che ti eri totalmente scordato di averle messe lì.

22.
Topolino quando costava quanche centinaio di lire, era spesso tre
centrimeti,
aveva poca pubblicità e con tante belle storie lunghe.

23.
Le partite a calcetto (calcio balilla) e soprattutto il gol col portiere, i
gol
di sponda e le "foto" .

24.
La canzocina "Dune Buggy" di <Altrimenti ci arrabbiamo>.

25.
"Tutto il calcio minuto per minuto" con le interruzioni di Ciotti ad Ameri.

26.
Spegnere la sveglia e dormire altri 5 minuti .

27.
La mitica Tyrrel P34 della Formula 1 con le quattro ruotine anteriori,
che non si sa perchè le avesse, visto che tanto non vinceva mai.

28.
La Vespa 50 Special con 130 Pinasco, viola, con sella yankee biposto,
retina sui fanali, portapacchi inclinato con catenella, senza sportello
coprimotore, parafango davanti tagliato, parabrezza, copri cerchi
neri, paraurti fox, adesivo [bip], adesivo Bob Marley, adesivo WKA,
adesivo Vasco, adesivo con donne in pose erotiche
( ERA LEI ! LA MIA 50 SPECIAL !!! MA LA MIA ERA NERA )

29.
Gli occhiali a raggi X pubblicizzati nel retro delle schedine di totocalcio.

30.
Dormire alle due d'estate davanti al gran premio perché le
MacLaren hanno doppiato tutti e hai la panza piena.

31.
Happy Days con il mitico Fonzie (chi non ha mai fatto HEY con
il pollice o cercato di spegnere lo stereo con il pugno ...)

32.
I "mangiadischi" per i 45 giri (che mangiavano veramente i dischi).

33.
Il VIC 20, il Commodore 64 e tutti i paleocomputer che con niente
avevano giochetti grafici anche carini che adesso gli stessi richiederebbero
un pentium III, Windows 2000, 256 MB di memoria (consigliati 512) e 800 MB
di spazio disco per l'installazione minima.

34.
Le mitiche borse e altri oggetti neri con il marchio oro "John Player
Special"

35.
La schedina giocata al sabato sera nel bar in piazza.

36.
Quando alle superiori si parlava di politica, di fascisti, di comunisti, di
democristiani, mentre adesso che sono estinti, agli studenti non resta altro
che parlarsi col cellulare o al limite di mandarsi gli SMS sul Grande
Fratello.

37.
Napo Orso Capo con la sua folta capigliatura, l'accento napoletano e la moto
invisibile.

38.
La pubblicità del garzone che consegna il pane in bicicletta la mattina
prestissimo.

39.
L'Alabarda Spaziale di Goldrake che ci procurava un senso di liberazione e
sollievo,
Goldrake e, in generale, i cartoni animati giapponesi, soprattutto le
robotesse che sparavano le tette, Jeeg che aspettava i componenti e Alcor
l'amico di Actarus che era uno sfigato perché veniva distrutto anche dai
dischetti volanti da 50 lire (con cui Goldrake si puliva le ascelle)

40.
Le ragazze senza reggiseno, e la famosa "veduta di striscio".

41.
Le barzellette raccontate bene, soprattutto quelle sporche.

42.
Il gioco del fazzoletto, palla prigioniera e palla popolo (chi si ricorda la
differenza?).

43.
Le festicciole di quando eravamo alle elementari.

44.
La 127, la 112 Abarth e la Ritmo che quando l'hanno presentata faceva schifo

con quel paraurti di plastica, ma poi col tempo l'abbiamo digerita.

45.
Quando non c'erano i Supermercati, gli Ipermercati ne tantomeno
i Centri Commerciali ma tanti negozietti che ti facevano pure credito.

46.
La prima toccatina alle tette (o alle chiappe ) della compagna di classe
delle medie.

47.
Le merendine del Mulino Bianco, che all'inizio contenevano le sorpresine
nelle
scatolette a forma di scatole per fiammiferi e le gomme di tutte le forme
con cui non si cancellava perché erano troppo belle.

48.
Gli ovetti kinder e le sorprese classiche ( invece di quei pupazzetti
moderni ).

49.
Jacobe, il cameriere travestito de "Il vizietto" che camminava sempre
scalzo.

50.
Le prime sbornie che te la cavavi con un paio di birre o poco
più, mentre adesso devi lavorare una settimana per pagarti i 5 litri
di alcolici che li senti tra sì e no.

51.
Il Ciocorì e il Biancorì, La Girella Motta e soprattutto il Golosastro
("la morale e' sempre quella, Fai merenda con Girella!").

52.
El dindodero... l'e' li l'e' la, l'e' la che lo spettava...miguel son sempre
mi !

53.
Le fototessere venute bene ( 1 in tutta la vita) Le scuse delle
fototessere venute male: "mi ero appena svegliato","ero
arrabbiato","e' scattata all'improvviso","stavo male..."

54.
Il PX 125, l'ET3 e la "grande stagione delle vespe"

55.
Le macchinette distribrutrici delle sfere (o piccole scatolette tonde)
di plastica trasparente che contenevano regalini tipo animaletti schifosi
di gomma o altre str.... del genere.

56.
Gli sci alti almeno 20 cm in più della statura, pesantissimi
con le cinghiette e le legnate che ti prendevi quando cadevi.

57.
I trasferelli.

58.
Quei polipetti di gomma che, una volta lanciati, si appiccicavano al vetro
e poi iniziavano a scendere con lente capriole.

59.
Il Cagiva 125 e la Laverda 125 che con il motore Zundap era
veramente insuperabile in velocità.

60.
Quando i genitori e le maestre ci raccomandavano di non
accettare in alcun modo caramelle dagli sconosciuti perché potevano
essere "drogate".

61.
"Quelli della notte" e "Indietro tutta" : indimenticabili trasmissioni
televisive.

62.
I cartoni animati coi mezzi sgummati, primo in classifica "Autogatto &
Mototopo", secondo il "Wacky Race" (Dick Dastardly con Muttley sulla 00,
Penelope Pitstop , l'Armata Speciale, il Diabolico Tupè , l'Insetto
Scoppiettante, Red Max (quello tipo barone rosso), I fratelli Slag sulla
Macigno Mobile, Clyde e la sua banda, Peter Perfect.
E non dimentichiamoci la frase finale di Dick Dastardly :
La prossima volta? Quale prossima volta! Io voglio vincere subito!

63.
Arrivare in classe con dieci minuti di anticipo e copiare dai secchioni i
compiti.

64.
Ricalcare con la carta carbone usata come imballaggio protettivo delle
scarpe.

65.
Falsificare le giustificazioni e passarla liscia.

66.
Quando nei primi anni 80 se dicevi che studiavi informatica, il
90% delle persone ti chiedeva cos'era.

67.
Quando a metà degli anni '80 se dicevi che ti saresti laureato in
Scienze dell'Informazione, il 50% delle persone ribadiva che il
giornalismo è proprio una bella professione.

68.
Le macchinette distribrutrici di semi di zucca o noccioline
tostate che con dieci lire te ne veniva una bella manciatina e che se
esistessero adesso avrebbero il pos per la lettura del bancomat, un
sistema computerizzato di analisi in tempo reale sulla data di
scadenza del prodotto, un doppio contenitore a vuoto spinto a
garanzia delle più rigorose norme igieniche e il marchietto ISO 9000
di certificazione della qualità.

69.
L'ultimo giorno di scuola.

70.
La mattina dopo, quando ti svegli e ti accorgi che non ci devi
andare a scuola perché E' ESTATE.

71.
I pantaloni stretti stretti alle caviglie che arrivano a metà
polpaccio e la solita domanda che ti veniva fatta appena ti vedevano
"Hai l'acqua alta a casa?".

72.
Il supertelegattone (MIAAAOOOOOO) e il dj con la testa tutta
luccicante e gli occhiali a specchio.

73.
Oronzo Canà (mi avete preso per un [bip]...) e il commissario di
Fracchia (..non sono [bip], non sono frì frì, sono commisserio, e ti
faccio un culo così...).

74.
Fare scoppiare con l'indice e il pollice le piccole bollicine
di plastica nella carta per imballare.

75.
Lo Slime e tutti i suoi derivati e varianti
(ce n'era uno con i vermetti e un'altro tipo vomito).

76.
Giocare a pallavolo in mare, con l'acqua che ti arriva
all'ombelico e tuffarsi per prendere la palla solo per il gusto di tuffarsi
( tanto il bagher non veniva mai : era per lo spettacolo ).

77.
Prepararsi i bigliettini da imboscarsi per il compito in classe del giorno
seguente.

78.
Suonare i campanelli dei citofoni di sera e scappare via.

79.
Il Mago G come Galbusera.

80.
L'unico cartone animato d'oltre-cortina "La famiglia Mezil" col figlio
minore
Aladar e le sue invenzioni futuristiche : un cult !

81.
Nel bene o nel male, 12 mesi di militare (gli amici, gli scherzi, le
schifezze in mensa, le marce, le sigarette, LE LICENZE)

82.
Le canzoni dei Ricchi e Poveri, tipo "Sarà perché ti amo".

83.
Il cartone del latte, che chissà per quale arcano motivo era a
forma di piramide e c'hanno messo vent'anni a capire che a forma di
parallelepipedo avrebbe occupato meno spazio in frigo...

84.
I film di Totò, di Sordi e le commedie italiane .

85.
Quando d'estate le annunciatrici televisive (della RAI) pregavano di non
tenere alto il volume del televisore con le finestre aperte per non
disturbare i vicini.

86.
Mangiare le paste alla domenica mattina.

87.
Spazio 1999, la base lunare Alfa, le aquile e soprattutto Maja,
l'aliena coi basettoni e le ciglione che si trasformava in qualsiasi animale

88.
Il mitico scudetto del Verona di Preben Elkjaer Larsen.

89.
I film d'orrore quando davvero ci spaventavamo, soprattutto
"Profondo Rosso" e la sua colonna sonora per terrorizzare le femminucce.

90.
Fermarsi all'autogrill, fare la pipì quando non ce la fai più e
comprarsi qualche fesseria.

91.
Fare i gavettoni d'acqua e scappare.

92.
I primi topless e le occhiatine fugaci a quelle che meritano...

93.
Il capodanno soprattutto quando si fa il trenino col Disco Samba
(Braaasil ! Brigitte Bardot Bardot, A E I O U Y, Ahi Ahi Caramba, Basueeela
)

94.
I gelati che costavano 50 lire, soprattutto il Ghiacciolone, il Calippo
(e la sensazione guardando le ragazze che se lo mangiavano),
il Cono Palla, il Twister, il Cucciolone e miticissimo, il gelato PIEDONE.

95.
I cartoni di Mila e le sue schiacciate con un quarto d'ora di elevazione.

96.
La Gazzetta dello Sport al lunedì.

97.
La rovesciata volante che ti riesce solo in spiaggia ( e ti vedono in 2 ).

98.
Le racchette da tennis di legno massiccio così pesanti che era
una fortuna se prima o poi non ti lussavi una spalla.

99.
Passare sotto al passaggio a livello appena chiuso e sentirsi colpevoli.

100.
Il costume bianco o giallino indossato dall'amichetta e le
trasparenze dopo un bagno.

101.
Il gol al volo di Van Basten nella finale degli europei contro
la Russia e quello di Maradona all' Inghilterrra nei mondiali del '86,
che si fuma mezza squadra, si fuma una sigaretta........ e segna.

102.
Il colorante E123 e tutta la polemica sulla sua pericolosità
tanto chissà quanto ne abbiamo mangiato e non siamo ancora morti.

103.
Il primo giornaletto (o magari un brandello di pagina) porno
trovato per strada, mezzo sgualcito.

104.
La Graziella e la bici da cross col cambio (quei fortunati che ce
l'avevano).

105.
La mitica pubblicita' del TARTUFON Motta, dove il negretto
accoglieva amici esclamando: "Bonsoir mes amis, je suis le tartufon,
ezami abuabù e haha uhuh ahaha el tartufon c'est bon."

106.
Le feste in maschera di carnevale dove c'erano 10 indiani 15 cowboy e 80
Zorro

107.
I film di Franco Franchi e Ciccio Ingrassia.

108.
Le chiaccherate parlando di donne con gli amici, in macchina,
fino a notte fonda (magari col finestrino un po' giu', visto che
tutti fumano) e i commenti a tutte le tipe che si incontrano.

109.
Il monopoli, le casette rosse, vicolo stretto, gli imprevisti e
tutti quelli (pochi, molto pochi) che sono riusciti a terminare una
partita come Dio comanda....ovvero col fallimento di tutti gli altri.

110.
Sbirciare dalle fessure delle cabine nelle spiagge quando
dentro c'è una ragazza che si cambia.

111.
L'APERITIVO, soprattutto se accompagnato da noccioline,
pistacchi e tutte quelle str.... che ti fanno passare la fame.

112.
La sigla dei apertura dei programmi di Tele Capodistria con la
statuetta che suona il flauto che ruota.

113.
I film V.M di 14 anni visti quando ne avevi 11 (i vari di Alvaro Vitali,
Bombolo, Lino Banfi, Gloria Guida, Edwige Fenech, etc. etc.)

114.
La mitica emittente televisiva Telemare e pornazzi della notte
di cui tutti ne parlavano ma poi nessuno li vedeva.

115.
Le prime feste, di solito organizzate in un garage e,
indimenticabile, il primo lento, ballato a 40 cm di distanza

116.
I successivi lenti, quando si prendeva confidenza, mettendosi
una bottiglietta di vetro al posto giusto, ballando appiccicati per
vedere la faccia che faceva

117.
Le gare con le palline coi nomi dei ciclisti, nelle piste di
sabbia con la parabolica gigante, costruite al mare, di solito
trascinando qualcuno per i piedi e "arando" col suo culo

118.
La serie dei film del Colonnello Buttiglione.

119.
Strega comanda color, chi ha paura dell'uomo nero, o regina o
reginella quanti passi devo fare....

120.
Il telefilm più onirico e visionario della storia : "Doctor Who".

121.
Quando già in seconda elementare andavamo a scuola a piedi
attraversando strade (e anche trafficate) e invece adesso i genitori
accompagnano in macchina i figli sedicenni alle superiori che distano
400 metri da casa.

122.
Tirare l'alba il primo dell'anno, anche se ti stai rompendo che non ne puoi
più
già dall'una di notte, perché bisogna andare al mare a vedere sorgere il
sole.

123.
Rivolgersi all'amico esperto per "elaborare" con poca spesa il
motorino, cambiare carburatore (magari solo l'ugello che costava
poco), abbassare la testa e sostituire la marmitta con una espansione
che non serviva quasi a niente se non per fare più rumore.

124.
Cochi e Renato che cantano "e la vita e la vita, e la vita l'è bela l'è
bela..."

125.
Tornare a casa tardissimo per la prima volta, e vedere la luce
accesa in casa, con relativa/o mamma/babbo che ti aspettano per farti il
cazziatone.

126.
Il primo campeggio (in tenda, in-tendo)

127.
Il programma delle comiche del sabato pomeriggio alla RAI e le "Simpatiche
Canaglie" ( con AlfaAlfa, Spanky....)

128.
Quando alla televisione compariva il triangolino che stava ad
indicare che sull'altro canale (RAI 1 o RAI 2) iniziava un programma.

129.
Quando senza preavviso si andava a trovare un amico, mentre adesso
bisogna prendere appuntamento almeno una settimana prima,
altrimenti potresti sembrare scortese.

130.
Il giochetto delle due palline di plastica legate da due fili
(chi si ricorda il nome ?IL CLIC-CLAC ) ad un anello che si teneva tra
pollice e
indice facendole sbattere sopra e sotto la mano e tutti i lividi che
ci hanno lasciato quando sbagliavamo.

131.
I giochi da spiaggia come il Going (la palla ovale tra due fili manovrati
da due giocatori), il volano, il tamburello, il paracadutista e le bocce.

132.
La miscela al 3 perché un po' di olio in più non fa mai male,
anzi puoi andare a manetta per più tempo senza rischiare di grippare.

133.
Mettere un pezzetto dello stecchino di un ghiacciolo o una
moneta da 50 lire nella leva di apertura di un calcetto (calcio
balilla) e giocare senza pagare fino a quando il padrone non se ne
accorgeva e bisognava scappare.

134.
Le sale da gioco quando c'era i giochi elettromeccanici come
l'orso inseguito dal cane che si impennava quando lo colpivi col
fucile o quella specie di pallacanestro con tante buche comandate da
altrettanti bottoni e il grande vetro che la conteneva.

135.
Le scatole dei mini soldatini di plastica di vari eserciti
e specialità della mitica ATLANTIC !

136.
Masticare la gomma di nascosto in classe e attaccarla sotto il banco.
Si diceva che c'era anche chi la rimetteva in bocca e anche quelle non
proprie !

137.
Scavare dei piccoli tunnel nei banchi di scuola come passatempo
con vari utensili, quali tappi metallici di penne, la punta del
compasso, coltellini o affini

138.
Copiare i compiti senza farsi beccare dal professore.

139.
Andare a vedere i risultati degli scrutini di fine anno
e scoprire di essere stati promossi per il rotto della cuffia,
con 4 insufficienze alzate fino al 6 politico.

140.
I sogni erotici proibiti con la supplente come protagonista.

141.
Il ripetente in fondo alla classe, grande e grosso che quando
eravamo in prima media aveva già la barba e veniva a scuola in motorino.

142.
Sognare di sabotare l'auto del professore str.... ma non avere
mai il coraggio di metterlo in pratica.

143.
La partita a pallone per la strada, con il Tango o il SuperTele con le
squadre sorteggiate a pari e dispari, con due mucchietti d'erba a mo' di
palo, le contestazioni "è gol ! No , è fuori !" e le cadute sull'asfalto
ruvido con scortichi orrendi.

144.
Le partite dei mondiali '90 su maxi-schermo (che iniziò allora la sua
epopea ) e poi andare a fare casino con le bandiere per strada.

145.
Il Cesena in serie A, che ti permetteva di andare a vedere le partite
con la Juve, il Milan e la Roma ( l'Inter, come oggi, faceva cagare ).

146.
La Jolly Colombani Forlì Basket e la storica rivalità con la Fortitudo
Bologna.

147.
I film di guerra nei pomeriggi estivi.

148.
Bighellonare in bicicletta col branco degli amici , la sera, per il
quartiere.

149.
Il top della vita notturna da 16enni ; la Festa de l'Unità del paese.

150.
La cotta per la ragazzina della sezione F ( che era sempre la classe più
distante dalla tua ) .

151.
Le lezioni di scuola-guida con il classico "imbranato" che ci prova per
la 24^ volta e l'esame per la patente con le ragazze che se la facevano
sotto dalla fifa.

152.
Fare "buco" a scuola e andare a giocare a biliardo nei bar più loschi
con i compagni di classe più scafati ed esperti.

153.
Le prime volte che si andava a ballare in corriera, la domenica pomeriggio ;
la totale imbranataggine nel ballo ( che è rimasta ancora adesso ) e gli
orari "coprifuoco" che ogni settimana si risicava un quarto d'ora, poi
la mezz'ora e poi ........

154.
I primi lavoretti estivi o stagionali , con i colleghi anziani che ti
parlavano
sempre di [bip] e di calcio.

155.
Il telefilm "Hazzard" coi cugini Duke sulla mitica "General Lee",
lo zio Jessie e la cugina Daisy ( gran pezzo di ......) , lo sceriffo Rosco
P.Coltrane e il suo cane Flash, Boss Hogg e il bar Boar's Nest.

156.
L'epopea Rockabilly e quella dei Metallari , la loro lotta contro i Paninari
;
dove saranno finiti quelli col Monclair ? Quelli con la banana e i capelli
cotonati ? Il giubbotto degli "Stray Cats" ? E le ragazze con le gonne tipo
tovaglia da trattoria ? I jeans strettissimi alla caviglia dei Metallari ?
Le magliette degli AC/DC ?

157.
I cartoni animati eroici come "Capitan Harlock", "Star Blazers", "Galaxy
Express" e le colonne sonore con le contro-palle, quando ancora Cristina
D'Avena non rovinava tutto con le sue lagne da cerebrolesi.

158.
Gli sceneggiati come "Alla conquista del West" e la famiglia Macahan , lo
zio Zebulon , Josh, Luke e "Sandokan" con Tremal Naik, Yanez de Gomera, Lady
Marianna, Giro Batol, Kammamuri , Lord Brook e Theotokris !!

159.
Le prime sigarette fumate di nascosto con l'amico "losco".

160.
I "botti" di Capodanno ; i Raudi, i Magnum e i Fischioni.
Andare dal Tabaccaio e mentre un amico comprava una scatola di
infimi petardini ........l'altro si rubava mezza polveriera.

161.
La spesa al mercato rionale con la mamma .

162.
Il grembiulino delle scuole elementari, rigorosamente nero per
i maschi e rosa per le femmine , quando avevamo solo un maestro
e non un battaglione come fanno oggi, che ce n'è uno anche per
l'astrofisica, la medicina ayurvetica e la lambada.

163.
L'asilo dalle suore con la pennichella pomeridiana obbligatoria
e i maccheroni a pranzo ( ricordo ancora il profumo sublime del sugo ).

164.
Il catechismo per la 1^ Comunione, il ritiro spirituale per la Cresima e
dopo il prete che ti dice : "Dopo la Cresima non abbandonate la vostra
parrocchia!" .....e invece non ci metti più piede da allora.

165.
Big Jim e tutta la sua schiera di amici "busoni" : Big Jeff, Big Josh !
I fuoristrada, l'elicottero, la base segreta, il motoscafo e Big Jim 007
con le facce intercambiabili ( che poi la faccia era sempre quella,
anche il bulbo di capelli stile albanese.Cambiava solo il colore della
pelle;
giallo itterizia o marrone cacca ) .

166.
I fumetti di Tex Willer, Akim, Zagor , Mister No e le Sturmtruppen.

167.
Supergulp fumetti in TV ! Con Nick Carter, l'Uomo Ragno e Alan Ford
& il gruppo TNT !!! PERCHE' NON CE LI RIFANNO VEDERE ???

168.
I fucili e le pistole ad aria compressa coi gommini gialli che
terrorizzavano
le mamme .

169.
Le battaglie a palle di neve , i dispetti ai bambini più piagnucolosi e gli
atti di nonnismo coi più viziati . Oggi ti denuncerebbero dopo 10 secondi .

170.
Le sfide fra mini-gang....per lo sguardo di una ragazzina. Le pseudo-risse e
i finto-duri che erano solo chiacchere e distintivo e infatti parlavano
parlavano e non facevano mai a cazzotti.

171.
I calzoncini corti coi calzini bianchi e i sandali orripilanti dai mille
buchi
con cui dovevi convivere per tutta l'estate. Altro che vestiti firmati
scelti
dal bambino già a 3 anni. O ti vestivi così.....o niente !!

172.
Il morbillo, la rosolia, la varicella, la pertosse, la 5^ malattia e tutti
quei virus "obbligatori" che ci forgiavano come piccoli leoni. Oggi tutti
fifoni, tutti vaccinati , tutti allergici .....................e tutti
mezze-seghe che si ammalano ogni 10 giorni di raffreddore.

avatar
luca.latina

Messaggi : 237
Data d'iscrizione : 02.10.09
Età : 48
Località : Latina (Lazio)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per sorridere un po'

Messaggio  ringo il Dom Feb 26, 2012 11:26 pm

e la mitica 124 blu scuro del mio povero zio sulla quale (era il 1973!) a 10!! anni imparai a guidare.
azzarola luca ciai passato la nottata!!!!!!
ciao ringo Very Happy Very Happy

ringo

Messaggi : 49
Data d'iscrizione : 20.03.11
Età : 55
Località : palagano (MO)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per sorridere un po'

Messaggio  luca.latina il Lun Mar 05, 2012 8:05 pm

NOOO!! figurati è una cosa simpatica che ho trovato in rete,

Mi ci sono rispecchiato ed ho pensato avrebbe fatto piacere anche
ad altri nostri coetanei Very Happy
avatar
luca.latina

Messaggi : 237
Data d'iscrizione : 02.10.09
Età : 48
Località : Latina (Lazio)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Per sorridere un po'

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum