QUELLI DEL '24

Reimmatricolazione auto demolita.

Andare in basso

Reimmatricolazione auto demolita.

Messaggio  morphyus il Lun Set 17, 2012 4:36 pm

Come già detto, sono in cerca di un 238. Ne avrei trovati un paio a prezzi umani ma entrambi sono F0 N1, cioè autocarri furgonati. Questo causa un costo di passaggio altissimo (€536) ed in gran parte l'esclusione dai vari benefici fiscali. Le assicurazioni, in particolare applicano le tariffe per autocarro normale, ed il bollo è applicato in misura normale e non ridotta. A tutto questo, si aggiunge il fatto che una eventuale camperizzazione (come nelle mie intenzioni) risulterebbe del tutto NON regolarizzabile grazie alle milioni di leggi-ghetto italiane (omissis perchè non mi piacciono le polemiche sterili).
A questo punto, cosa ne pensate se rottamassi il mezzo con riconsegna delle targhe e successiva reimmatricolazione quale mezzo storico "aggiornando" la sez. J.1 o J.2 (nn ricordo esattamente) quale "N1 uso speciale abitativo" . So che per la reimmatricolazione va richiesto l'apposito certificato di rilevanza storica riportante le caratteristiche del veicolo...compilata però a cura del richiedente (credo). Mi confermate che con un po di elasticità mentale si potrebbe fare? Qualcuno, sa se c'è qualcosa di diverso al riguardo?
Qualcuno storcerà il naso, ed ha la mia piena comprensione, ma di fatto la Fiat ha prodotto la 238 ANDAL, la quale presentava le medesime caratteristiche delle vetture di serie (esisteva infatti sia 238 Andal vetrato che il 238 andal furgonato). L'allestimento interno del 238 andal era essenziale (eufemismo!) e non presentava particolari trasformazioni anche a livello di impiantistica dedicata (no bagno,no doccia, no wc).
La mia intenzione sarebbe quindi quella di resuscitare un 238 furgonato, allestirlo esattamente come il 238 ANDAL e reimmatricolarlo come tale evitando che questo mezzo venga demolito perchè antieconomico contro ogni volontà e passione.
La soluzione di tenerlo tal qual'è comporta:
1) Azzeramento della portata senza possibilità di carico alcuno, con accesso alle agevolazioni...a discrezione delle assicurazioni. Non mi piace il fatto che come molti, mi potrei trovare fuori dai vantaggi di una assicurazione e dovrei tenerlo fermo a marcire.
2)Mantenerlo autocarro, con possibilità di trasporto merci, ma senza possibilità di camperizzazione, ad un costo di €1200 di RCA e bollo pieno.
Sono stra-aperto ad ogni suggerimento ed osservazione ma evitiamo i soliti buoni consigli! (lascia perdere, compra un morhome etc etc)
Ciò che mi guida, è una sana voglia di far qualcosa di mio e tutto da me...restaurando e rimettendo in vita un bel mezzo (e per vita, nella mia idea non è solo quello di tenerlo esposto perfetto e lucido ma di utilizzarlo e renderlo ancora utile per molti anni ancora) magari senza dissanguarmi per cause di leggi ghetto e mangia soldi. I soldi preferirei spenderli per il restauro e per tenere in forma il mezzo.
Ringrazio tutti in anticipo!

morphyus

Messaggi : 4
Data d'iscrizione : 14.09.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Reimmatricolazione auto demolita.

Messaggio  Zio JO il Ven Set 21, 2012 7:28 pm

Ti dico subito che la cosa sarà difficile.
Innanzi tutto perchè desterebbe un minimo di sospetto il fatto che la medesima persona faccia la radiazione di un veicolo per poi reimmatricolarlo con altre caratteristiche... E questo non sfuggirebbe all'ASI o Registro Fiat che vorrebbero capirne la ragione.
La seconda e più rugosa difficoltà sarà legata proprio al cambio d'uso del veicolo. Se fai la radiazione saresti costretto a farti rilasciare il necessario certificato di storicità del veicolo da un ente preposto (uno dei due sopra citati) il quale ti fornirà i dati che tu hai oggi sul veicolo e con la destinazione d'uso attuale e non quella che tu vorresti dare al 238 anche se tu t presenti con un bel camperino
Se invece procedi per sola motorizzazione ti reimmatricoleranno il 238 con la destinazione d'uso attuale e non con quella modificata.
La cosa è impossibile dato dal fatto che facendo la radiazione il tuo veicolo viene inserito nella banca dati informatica della motorizzazione e de Pra, dalla quale si prenderebbero i dati per reimmatricolarlo: dati che ti farebbero ottenenere un libretto identico al precedente.
Quindi sarebbe tutto inutile e costoso e non otterresti nessun vantaggio.

La soluzione potrebbe essere quella di omologare il furgone come veicolo storico ottennendo tutti i benefici di legge e trasformarlo successivamente senza annotare nulla sul libretto.
Essendo un mezzo storico, in caso di controllo delle forze dell'ordine potrai sempre avvalerti del dubbio che un tempo le annotazioni o le trascrizioni non erano sempre così precise fin dalla fabbrica. In più il certificato di storicità ti aiuterà ad evitare il sequestro.

Purtroppo non è legale ma nel nostro paese nulla è possibile senza copiosi esborsi di denaro e infinite e asfissianti pratiche burocratiche.

Ciao. JO flower
avatar
Zio JO

Messaggi : 474
Data d'iscrizione : 21.09.09
Età : 45
Località : Torino/Vigone

Visualizza il profilo http://www.500forum.it, www.ziojo.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Reimmatricolazione auto demolita.

Messaggio  Gimbo238 il Mar Nov 13, 2012 10:42 am

Radiarlo è "facile" ma poi?
A parer mio a radiarlo, sempre se sia ancora concesso tenere il mezzo il loco, non dovrebbe essere una cosa complicata, ma nel rimmatricolarlo è un casino il problema è la nostra "amica" ASI a cui devi chiedere scheda tecnica e richiesta per il nulla osta per la reimmatricolazione,quelli sono molto pignoli e magari finisci di reimmatricolarlo nella destinazione come l'avevi radiato, la revisione secondo da regione e regione ti possono mandare in motorizzazione ed il mezzo deve essere marciante e sano al 100% e sicuro (i freni fanno quello che possono, ma facevano cosa potevano anche allora..), e purtroppo deve essere il piu originale possibile perchè c'è di mezo la reimmatricolazione perchè mezzo di interesse storico, il mio pur essendo tutto originale, ho goduto di un sollievo indescrivibile quando ho scoperto che non dovevo fare tutta sta trafila contando anche tutti gli spostamenti con il carroatrezzi super costoso!.
Però io ti consiglio di sentire qualcuno piu nel settore senti i ragazzi di "autosprint crema" loro una soluzione te la trovano.
Mi spiace non accontentarti, ma appena avvii la procedura con la radiazione non ti puoi tirare indietro e potresti pentirti di non aver acquistato questo:

http://www.subito.it/caravan-e-camper/fiat-238-lecce-52166915.htm

o questo..

http://www.subito.it/caravan-e-camper/camper-fiat-238-torino-52657138.htm

o questo..

http://www.subito.it/caravan-e-camper/autocaravan-macerata-52170028.htm

o questo...

http://www.subito.it/caravan-e-camper/camper-fiat-238-torino-51450196.htm

saluti.

Gimbo238

Messaggi : 30
Data d'iscrizione : 04.02.12

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Reimmatricolazione auto demolita.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Torna in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum